Da "Il sole 24 ore"
Gianluca Ravasini

Gianluca Ravasini

Area Energia,Trasporti e Logistica
Politiche di Sviluppo
Segreteria Sezione Energia, Sezione Trasporti e Logistica
Responsabile Sede Vasto e Val Di Sangro

Contatti
Telefono: 0873 366336 - 085 4325534 - 3355933523
Email: g.ravasini@confindustriaabruzzoma.it 

Scadenza termine 31 luglio 2023 – Nota Agenzia delle Dogane 26 giugno 2023.

A partire dal 1° luglio e fino al 31 luglio 2023 si possono presentare le istanze di rimborso delle accise sul gasolio relative ai consumi effettuati nel primo trimestre 2023 (1° aprile – 30 giugno).

Come noto, infatti dal 1° gennaio 2023 ha ripreso efficacia il beneficio fiscale del rimborso delle accise per i veicoli euro V ed euro VI di massa complessiva pari o superiore a 7,5 t. secondo le consuete regole.

Si ricorda che ai fini della fruizione del rimborso è obbligatoria l’indicazione, nella fattura elettronica della targa del veicolo rifornito da impianti di distribuzione carburanti, come indicato nella nota dell’Agenzia delle Dogane n. 64837 del 7.6.2018

Ciò premesso, l’Agenzia delle Dogane con la nota in commento, comunica anche che è disponibile sul sito www.adm.gov.it (Accise – Prodotti energetici - Benefici per il gasolio da autotrazione – Benefici gasolio autotrazione 2° trimestre 2023) il software aggiornato per la compilazione e la stampa della apposita dichiarazione.

L’ammontare del beneficio per i consumi effettuati tra il 1° aprile e il 30 giugno 2023 è pari a 214,18 euro per mille litri di gasolio tenuto conto del venir meno delle misure di rideterminazione temporanee applicate nel corso del 2022.

Possono usufruire dell’agevolazione tutti i soggetti che operano con veicoli di massa complessiva pari o superiore a 7,5 t. di classe ambientale euro V ed euro VI, comprovando i consumi effettuati mediante le relative fatture di acquisto. Per la fruizione dell’agevolazione con modello F24, deve essere utilizzato il codice tributo 6740.

L’Agenzia ricorda che i crediti sorti con riferimento ai consumi relativi al 1° trimestre 2023, limitatamente ai litri di gasolio per autotrazione riforniti tra il 1° gennaio e la fine della giornata del 31 marzo 2023, potranno essere utilizzati in compensazione entro il 31 dicembre 2024. Da tale data decorre il termine per la presentazione dell’istanza di rimborso in denaro delle eccedenze non utilizzate in compensazione, le quali dovranno pertanto essere presentate entro il 30 giugno 2025.

Si ricorda che l’art. 8 del D.L. n.124/2019, recante “Disposizioni urgenti in materia fiscale e per esigenze indifferibili”, ha introdotto, a decorrere dal 1° gennaio 2020, un limite quantitativo fissato in un litro di gasolio, consumato da ciascuno dei veicoli che possono beneficiare dell’agevolazione in esame, per ogni chilometro percorso e pertanto dovrà essere prestata la massima cura nel compilare la colonna “KM PERCORSI” del Quadro A-1. Il dato relativo ai chilometri percorsi assume valore fiscalmente rilevante per la determinazione dell’importo massimo rimborsabile.

Modalità non corrette di compilazione dell’apposito campo potrebbero pregiudicare la ricostruzione dei chilometri effettuati e la conseguente liquidazione dell’importo a credito.

Per le imprese comunitarie non obbligate alla presentazione della dichiarazione dei redditi in Italia, ciascun esercente comunitario identifica l’Ufficio delle dogane cui spedire la dichiarazione di rimborso in base allo Stato Membro di appartenenza, secondo la tabella allegata alla nota in commento.

In conclusione segnaliamo che al fine di facilitare l’individuazione dell’Ufficio delle Dogane territorialmente competente alla ricezione della dichiarazione si rinvia al seguente link:
https://www.adm.gov.it/portale/indirizzi-organigramma-periferico-area-dogane-uffici-dogane.

Rinviamo a una attenta lettura del documento allegato.

Fonte: Anita

Segnaliamo l'evento TERRA' - 2° Forum della Transizione Energetica che si terrà a Pescara (Porto Turistico “Marina di Pescara” Lungomare Papa Giovanni XXIII) nei giorni 22 e 23 giugno p.v.

Terrà è il nome scelto per questo progetto, un nome che tiene insieme la forza e il significato ampio della parola ‘terra”, con la declinazione al futuro, che segna una direzione e un monito, la Terra sarà un posto vivibile e sostenibile solo se chi governa, chi produce e chi ci vive, sarà in grado di collaborare in armonia. Le guerre, ovviamente, rischiano di rendere la nostra Terra “insostenibile”. Terrà quindi, vuole parlare dell’ambiente in cui vivremo.

Un evento sui temi della sostenibilità, della tutela dell’ambiente e della transizione ecologica. Un importante appuntamento, con l’obiettivo di farlo divenire il punto di incontro annuale dei vertici nazionali ed internazionali nei settori considerati ed essere palcoscenico delle più innovative soluzioni e best practice in Italia e nel mondo.

Terrà rappresenta il momento e il luogo dove mettere in primo piano il ruolo strategico assunto dagli stakeholders e guidare le politiche strategiche della Città, della Regione e del Paese. Partecipare a Terrà significa essere parte attiva del futuro del pianeta.

La kermesse si articolerà in cinque focus: CITTÀ SOSTENIBILI, MOBILITÀ E TRASPORTI, ECONOMIA CIRCOLARE E RIFIUTI, BENESSERE E QUALITÀ DELLA VITA, INDUSTRIA, ENERGIA E FONTI ALTERNATIVE.

Ogni tematica vedrà la partecipazione di esperti del settore, ricercatori e docenti universitari, imprenditori, esponenti delle istituzioni, allo scopo di approfondire e discutere le più interessanti questioni legate all’economia verde.

In allegato programma dell'evento.

Per partecipare al Forum iscriviti qui

E’ stata pubblicata sul sito dell’Albo Autotrasporto la notizia dell’avvio della nuova campagna di comunicazione dell’Albo Nazionale degli Autotrasportatori dal 18 giugno e fino al 9 settembre 2023.

Per tutta l’estate il claim “Insieme per guidare il futuro” verrà veicolato attraverso un ampio ventaglio di canali fisici e digitali - tv, radio, affissione, stampa, web e social – così da raggiungere un target il più variegato possibile: istituzioni, per esprimere il ruolo centrale dell’Albo nel benessere della collettività; professionisti e imprese, per rafforzare il senso di coesione; grande pubblico, per far conoscere un mondo tutto da scoprire.

Il concept creativo utilizza l’idea di futuro come filo conduttore della comunicazione e soprattutto del futuro che l’Albo vuole costruire per le imprese di autotrasporto e per il Paese, un futuro che parla di sicurezza, regolarità e sostenibilità.

Una campagna dal taglio contemporaneo per divulgare le attività istituzionali, promuovere i suoi valori e la sua visione del futuro e cercare di avvicinare sempre di più i giovani alla professione dell’autotrasportatore e del conducente professionista.

Alle iniziative di comunicazione, si aggiunge la recente apertura dei canali social ufficiali Linkedin e Instagram, un nuovo modo di informare direttamente i cittadini e sensibilizzarli su temi che ruotano intorno alla mobilità, alla sicurezza, alla sostenibilità, alla circolazione delle merci e molto di più. Nella comunicazione rientrano anche le storie, i progetti e le attività che l’Albo realizza ogni giorno, per avvicinarsi sempre di più alle persone.

Sebbene l’autotrasporto rappresenti uno dei settori più in crescita e indispensabili per lo sviluppo del Paese, c’è infatti ancora bisogno di superare molti stereotipi e raccontare aspetti di questo mondo ancora poco conosciuti.

È possibile seguire tutti gli aggiornamenti sulla pagina web dedicata alla campagna e sui profili social ufficiali dell’Albo Autotrasporto:

Instagram: https://www.instagram.com/alboautotrasporto/
Linkedin: https://www.linkedin.com/company/albo-autotrasporto/
Website: https://www.alboautotrasporto.it/web/portale-albo/

Confindustria nazionale ha preso parte all'iniziativa Goal 13 Impact, un’indagine lanciata nel Regno Unito e sviluppata e realizzata in Italia da Deloitte, per amplificare i progressi in campo climatico del tessuto economico nazionale. Il Progetto si propone di far luce sulle azioni che sta mettendo in campo la business community nel contrasto al cambiamento climatico e rappresenta una guida per le aziende che intendono replicare l'esperienza e le best practice perseguite da altre realtà.
l Report italiano Goal 13 Impact Platform descrive gli impegni climatici e le principali misure poste atto da oltre 50 delle maggiori società e operatori finanziari italiani che sono stati raccolti nell’ambito di interviste con i leader aziendali.
L’obiettivo dell’iniziativa è quello di facilitare la condivisione di best practices e accelerare il percorso delle aziende italiane verso la neutralità climatica, soprattutto nell’attuale contesto di forte volatilità in ambito geopolitico, tecnologico, economico, dove aumentano le opportunità offerte da una transizione verso fonti di approvvigionamento energetico rinnovabili.
Il Report riflette la struttura delle singole interviste svolte alle imprese, cerca di individuare tutti gli aspetti che coinvolgono o che possono coinvolgere la gestione della sostenibilità al fine di comprendere gli aspetti positivi, gli elementi critici e le necessità più stringenti per ciascuna area di approfondimento.

Leggi qui il Report.

Fonte: Confindustria

Le aziende interessate sono invitate a partecipare alla Conferenza Stampa "Sangritana: Servizio primario tra passato e futuro del trasporto merci per l’automotive" che si terrà venerdì 16 giugno 2023 alle ore 10.30 presso il Polo Museale Santo Spirito a Lanciano (Via Santo Spirito).

Si allega programma dell'evento.

Mercoledì 14 giugno (ore 10.00-12-30) a Roma, presso la sala A dell’Auditorium della Tecnica di Confindustria (Viale Umberto Tupini, 65), si terrà il convegno "La diagnosi energetica - Gli aggiornamenti normativi, il nuovo portale Audit102 e gli strumenti ENEA a disposizione delle imprese in vista della scadenza del dicembre 2023", organizzato da ENEA e Confindustria.

L’art. 8 del D.Lgs 102/2014, infatti, obbliga le grandi imprese e le imprese a forte consumo di energia a fare una diagnosi energetica sui propri siti e ad inviarla ad ENEA entro il dicembre di ogni anno. Il 5 dicembre 2023 si avrà la prima scadenza del terzo ciclo di diagnosi energetiche obbligatorie.

ENEA, con questo primo incontro, dà inizio al ciclo di eventi finalizzati ad offrire supporto alle imprese obbligate affrontando tutti gli aspetti salienti collegati agli adempimenti previsti dal D.Lgs. 102/2014.

L’evento, phygital, sarà l’occasione di presentare a imprese e stakeholder di settore gli ultimi aggiornamenti normativi relativi all’obbligo di diagnosi, gli aggiornamenti del portale ENEA Audit 102 per la trasmissione delle diagnosi energetiche e per illustrare gli strumenti che l’Agenzia ha predisposto a beneficio del settore industriale e del settore terziari. Verranno inoltre presentate le novità proposte dalla Commissione Europea nella revisione dell'attuale Direttiva sull'Efficienza Energetica (EED), in particolare gli aspetti legati all'obbligo di diagnosi.

La partecipazione in presenza è libera, fino a esaurimento posti, previa registrazione  al seguente link Seminario Enea diagnosi energetiche (ndr. la registrazione è necessaria anche per coloro che sceglieranno di partecipare da remoto).

N.B. L’evento sarà trasmesso in streaming sul sito Enea.

In allegato il programma.

Vi trasmettiamo, in allegato, il Focus Energia e Sostenibilità di maggio 2023.

Nel Focus troverete gli studi, i posizionamenti, gli approfondimenti e le iniziative che Confindustria Nazionale sta portando avanti attraverso i vari Gruppi di Lavoro, le novità normative e regolamentari sui temi di maggior interesse per il settore e il Report Mercati Energetici e Ambientali con le quotazioni spot e future dei prezzi dell’energia elettrica e del gas naturale, dei combustibili fossili e dei mercati ambientali (TEE, G.O. e CO2).

Decreto MASE 16 marzo 2023, GU n. 118 del 22 maggio 2023.

A seguito della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, è in vigore il Decreto del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica che disciplina le modalità di funzionamento della Piattaforma Unica Nazionale dei punti di ricarica per i veicoli a energia elettrica (PUN) con l’obiettivo di garantire sull’intero territorio nazionale condizioni di accesso uniformi e omogenee alle informazioni relative alle infrastrutture di ricarica da parte degli utenti finali.

Il GSE, avvalendosi della società RSE, svolgerà gli adempimenti tecnici relativi all’attivazione della PUN, definendo nei prossimi due mesi le modalità operative che i soggetti gestori delle infrastrutture pubbliche di ricarica e delle infrastrutture private di ricarica ad accesso pubblico dovranno seguire per alimentare, nei termini previsti, la PUN con le informazioni loro richieste e dettagliate nell’Allegato 1 del Decreto MASE.

In linea generale, i soggetti gestori comunicheranno le informazioni relative alle infrastrutture di ricarica già in esercizio alla data del 23 maggio 2023 e alle nuove infrastrutture di ricarica, provvedendo ad aggiornarle periodicamente (data di entrata in servizio e localizzazione, proprietario dell’infrastruttura, tipologia di alimentazione e potenza massima erogabile, mix energetico della fornitura, ecc.).

Nell’Allegato 1 sono indicate anche le funzionalità minime della PUN, tra cui figura la registrazione su base volontaria di punti di ricarica privati non aperti al pubblico.

I soggetti gestori dovranno consentire lo svolgimento di tutti i controlli necessari a verificare la veridicità delle informazioni inserite nella PUN e risponderanno alle richieste di dati da parte del Ministero, del GSE e di RSE finalizzate a valutare la diffusione della mobilità elettrica.

Il 5 e il 6 giugno 2023, nella sede Confindustria di Roma (Viale dell'Astronomia, 30) si terrà l'evento "Modelli di business per l'utilizzo dell'H2 e lo sviluppo della filiera in Italia", organizzato da Confindustria e Anima.

Il convegno sarà occasione per presentare i modelli di business, basati su casi reali, in merito al settore industriale (combustione, calore di processo), feedstock, trasporti/logistica e residenziale. L'obiettivo dell'evento è quello di contribuire alla costruzione della filiera idrogeno in Italia, in ottemperanza agli obiettivi del PNRR e alla Strategia nazionale ed europea dell'Idrogeno.

La partecipazione all’evento (prevista solo in presenza) è libera, previa iscrizione al seguente link: https://www.confindustria.it/home/appuntamenti/eventi-confindustria/dettaglio-evento/modelli-di-business-per-l-utilizzo-dell-H2

 In allegato il programma.

 Per altre info visita il sito

È stata annullata la 30° edizione di OMC, la fiera dedicata all’energia nel Mediterraneo in programma a Ravenna al Pala De Andrè dal 23 al 25 maggio, per l’emergenza alluvione che ha colpito la città e il resto della provincia e della Romagna con numerose esondazioni e continue evacuazioni di centinaia di famiglie.

La prefettura di Ravenna ha comunicato nel pomeriggio del 19 maggio u.s., che le persistenti condizioni di criticità meteoclimatica e idrogeologica su tutto il territorio provinciale non avrebbero consentito lo svolgimento di Omc. Le ragioni della decisione di annullamento, hanno detto gli organizzatori, vertono sulla necessità, in primis, di garantire la sicurezza delle persone, in un momento tanto critico per Ravenna e per l’intera regione. Resta l'impegno di riprogrammare appena possibile l'OMC.

Pagina 4 di 27

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu    Icon InstagramBlu    Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

logotipo

CONFINDUSTRIA ABRUZZO MEDIO ADRIATICO DELLE PROVINCE DI CHIETI PESCARA E TERAMO

SEDE LEGALE E PRINCIPALE
65128 Pescara (PE)
Via Raiale, 110/bis
Tel: 085 432551
email: info@confindustriaabruzzoma.it
PEC: confindustriaabruzzoma@pec.it

SEDE OPERATIVA
64100 Frazione Sant'Atto - Teramo
Zona Industriale Servizi, Via Isidoro e Lepido Facii, snc
Tel: 0861 232417

Codice Fiscale: 80000150690


 

Disclaimer
Privacy
Uso dei cookies

Website Security Test

 

Entra nel tuo account