Da "Il sole 24 ore"
admin

admin

Analisi dei comparti industriali impegnati nell’offerta di prodotti e servizi per l’efficienza energetica - Questionario on-line da compilare entro il prossimo 29 novembre 2013

Confindustria nazionale ed Enea, con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico, hanno avviato per il 2013 un progetto finalizzato all’analisi dei comparti industriali impegnati nell’offerta di prodotti e servizi per l’efficienza energetica.

Tale iniziativa si base su due importanti riferimenti normativi:

Le Conferenze Stato Regioni ed Unificata sono state convocate in via straordinaria per giovedì prossimo, 28 aprile, per trattare due provvedimenti il cui esame era stato rinviato nella seduta del 20 aprile scorso.

Sezione Energia unificata Confindustria Chieti-Pescara ed il Coordinamento regionale per le politiche energetiche di Confindustria Abruzzo approvano il documento sulla politica energetica regionale

Si sono riuniti in data 8 maggio 2014 il Consiglio della Sezione Energia unificata Confindustria Chieti-Pescara ed il Coordinamento regionale per le politiche energetiche di Confindustria Abruzzo presiedute dal Dr. Gennaro Zecca.

Il documento approvato impegna l’azione politica della prossima amministrazione regionale su tre linee di indirizzo:

- efficienza energetica

- sviluppo delle rinnovabili

- sfruttamento degli idrocarburi

Lettera del Ministro Guidi per il Vice Presidente di Confindustria Aurelio Regina

Con la Delibera 148/14 l’Autorità per l’energia elettrica e il gas ha introdotto la necessità per le imprese risultate beneficiarie e iscritte nel registro delle aziende energivore, di prestare una garanzia fideiussoria bancaria o assicurativa per poter usufruire degli sgravi previsti dall'articolo 39.

Come noto questa previsione, ad un passo dall’erogazione degli anticipi spettanti alle quasi 3000 aziende risultanti beneficiarie delle agevolazioni, ha posto un freno e gettato le basi per una situazione di impasse e di difficoltà per le imprese.

Chiarimenti in merito alla trasmissione “Report” andata in onda su RAI-3 lunedì 12 maggio 2014, dal titolo “Shale Caos”

Assomineraria ritiene necessario e doveroso fare chiarezza su alcuni temi trattati dalla trasmissione “Report” andata in onda su RAI-3 lunedì 12 maggio 2014, dal titolo “Shale Caos”. Molte delle notizie diffuse possono portare gli ascoltatori a conclusioni non rappresentative della realtà dei fatti e del lavoro che le società petrolifere hanno svolto e continuano a svolgere per garantire la disponibilità di fonti di energia indispensabili per il Paese. Assomineraria è l’associazione che raggruppa le società italiane e internazionali che operano in Italia nel settore della ricerca e produzione di idrocarburi coprendo il 10% della domanda di idrocarburi e che contribuiscono, insieme alle rinnovabili, alla copertura del 18% del fabbisogno energetico del Paese. Questa attività coinvolge più di 400 imprese e circa 40mila addetti e, nel 2013 ha consentito di ridurre la bolletta energetica del Paese di 5,4 miliardi di euro, generando oltre 1,6 miliardi di euro di fiscalità per Stato, Regioni e Comuni (vedi figura).

In allegato comunicato completo.
 

L’adozione delle nuove Linee Guida è prevista per il 9 aprile 2014

A metà febbraio si è chiusa la terza e ultima consultazione pubblica sulla bozza di nuove Linee Guida sugli aiuti di Stato in materia ambientale ed energetica. La consultazione si inserisce, com’è noto, all’interno del processo di "modernizzazione" delle regole in materia di aiuti di Stato avviato dalla Commissione europea nel maggio 2012.

Confindustria ha evidenziato come la discussione su queste linee guida vada inquadrata nel dibattito in corso sull’aumento del costo dell’energia in Europa e sul gap competitivo a danno delle imprese europee, generato dal differenziale di costo rispetto ai concorrenti esterni. In tal senso, Confindustria, nell’ambito del proprio contributo alla consultazione europea e sulla base delle osservazioni pervenute dal Sistema, ha ritenuto opportuno focalizzare la propria attenzione sulle misure volte a garantire la competitività delle imprese, le infrastrutture energetiche, i meccanismi di capacità e le fonti rinnovabili, evidenziando le criticità del testo attualmente in consultazione e richiedendo le opportune modifiche.

Posizioni sostanzialmente analoghe sono state presentate sia dalle Autorità italiane che da BusinessEurope e la bozza è attualmente all'esame della Commissione europea.

Inoltre, nei giorni scorsi, ad ulteriore sostegno delle tesi sopra espresse, i Ministri dello sviluppo economico di Italia, Francia, Regno Unito e Germania hanno inviato una lettera alla Commissione europea, con la quale si ribadiscono i forti elementi di criticità presenti nella bozza di linee guida e si invita la stessa CE a rivederne il testo prima dell’adozione definitiva. Il testo proposto, infatti, rischierebbe di aggravare la perdita di competitività per numerosi settori e di determinare un aumento dei prezzi dell’energia per numerosi altri settori Energy Intensive.

L’adozione delle nuove Linee Guida è prevista per il 9 aprile.

Si allega di seguito:

- La bozza di Linee guida in materia ambientale ed energetico proposta dalla Commissione europea

- La Posizione di Confindustria

- La Posizione di BusinessEurope

- La Posizione delle Autorità italiane

- La lettera dei Ministri di Italia, Francia, Regno Unito e Germania

Venerdì, 17 Gennaio 2014 10:50

1° Meeting dell'Energia

Obiettivo dell’incontro, organizzato dal Polo Innovazione Energia Abruzzo, è quello di far incontrare tutte le aziende del Polo, che ad oggi sono ben 114, favorirne la conoscenza e lo scambio di rapporti superando le formalità, proporre i programmi e i servizi da avviare insieme, presentare le esperienze di altre regioni, offrire la possibilità di confrontarsi con le istituzioni sulle tematiche di riferimento.

All’incontro prenderanno parte anche i rappresentanti di altri poli d’innovazione regionali e nazionali, oltre che i principali esponenti del mondo produttivo abruzzese.

Comunicazione entro il 30 aprile 2013.

Come ogni anno ricordiamo che, entro il 30 aprile 2013, le imprese dovranno comunicare alla F.I.R.E. (Federazione Italiana per l’uso Razionale dell’Energia) il nominativo del tecnico responsabile - che può essere sia un dipendente che un consulente esterno - per la conservazione e l’uso razionale dell’energia - Energy Manager . L’obbligo di comunicare l’Energy Manager - previsto dall’art. 19 della legge n. 10/91 - scatta per le imprese operanti nel settore industriale, terziario e dei trasporti che lo scorso anno abbiano registrato consumi di energia superiori rispettivamente a 10.000 tep (tonnellate equivalenti di petrolio) nel settore industriale ed a 1.000 tep negli altri settori.

Facendo seguito alla nota già inviata per fax e per email, si allegano i modelli da compilare e da far pervenire ad Ance Pescara per raccomandata a.r. entro il 3 maggio prossimo.

 

Pagina 8 di 265

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu    Icon InstagramBlu    Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

logotipo

CONFINDUSTRIA ABRUZZO MEDIO ADRIATICO DELLE PROVINCE DI CHIETI PESCARA E TERAMO

SEDE LEGALE E PRINCIPALE
65128 Pescara (PE)
Via Raiale, 110/bis
Tel: 085 432551
email: info@confindustriaabruzzoma.it
PEC: confindustriaabruzzoma@pec.it

SEDE OPERATIVA
64100 Frazione Sant'Atto - Teramo
Zona Industriale Servizi, Via Isidoro e Lepido Facii, snc
Tel: 0861 232417

Codice Fiscale: 80000150690


 

Disclaimer
Privacy
Uso dei cookies

Website Security Test

 

Entra nel tuo account