Da "Il sole 24 ore"

Confindustria e ICE-Agenzia, sotto l'egida del Ministero dello Sviluppo Economico, in collaborazione con la Cabina di Regia per l'Internazionalizzazione e con il supporto di Federalimentare e relative Associazioni di Categoria, ANIMA-Assofoodtec, Assocalzaturifici e AIMPES, organizzano una missione imprenditoriale in Australia dal 12 al 16 marzo 2017.

Paese ricco di risorse naturali e caratterizzato da un elevato dinamismo economico, da oltre vent'anni l'Australia registra tassi di crescita economica sopra la media delle economie OCSE. Nella fase attuale di transizione verso una economia non dipendente esclusivamente dalle risorse minerarie, ma maggiormente focalizzata sui servizi agribusiness manifatturiero avanzato e infrastrutture, i fondamentali economici dell'Australia permangono stabili e il paese continua nella sua crescita costante giunta ormai al 25° anno consecutivo, il secondo più grande periodo continuativo di qualsiasi economia avanzata al mondo.
L'ingresso nel Paese di principali rivenditori d'oltreceano e la tendenza verso prodotti private label stanno influenzando in modo significativo le condizioni commerciali presentando interessanti opportunità per le aziende italiane export-ready.
Il settore della distribuzione alimentare in Australia si stima abbia raggiunto nel 2015-16 un giro d'affari pari a A$ 88,1 miliardi con una crescita che negli ultimi cinque anni è stata pari al 3,8% annuo. Le previsioni per i prossimi cinque anni confermano il trend positivo con una crescita media del 2,2% ed un valore complessivo del fatturato che dovrebbe raggiungere nell'anno fiscale 2020-21 i A$ 98.1 miliardi.
Obiettivo della missione è quello di promuovere ed incrementare la presenza di aziende italiane sul mercato australiano attraverso incontri mirati con distributori e importatori per i beni di consumo e aziende produttrici e importatori per i macchinari.

I SETTORI FOCUS DELLA MISSIONE
L'iniziativa è dedicata ai seguenti comparti industriali:
Prodotti alimentari e bevande
Il mercato dei prodotti alimentari e delle bevande italiani in Australia è in costante crescita, spinto dall'incremento della domanda sia da parte del settore ho.re.ca. sia della grande distribuzione e dal sempre maggior consumo di prodotti italiani a livello domestico.
L'iniziativa prevede l'organizzazione di una mostra autonoma con presentazione dei prodotti delle aziende partecipanti ad operatori specializzati selezionati da ICE Sydney.
Alle aziende del settore food che confermeranno la propria partecipazione verranno inviate successivamente tutte le informazioni dettagliate sulle modalità di spedizione della campionatura, nonché ulteriori istruzioni circa la documentazione da produrre.
Saranno a carico delle aziende partecipanti le spese per la spedizione del campionario espositivo e di sdoganamento.
Macchinari per la produzione, trasformazione e conservazione degli alimenti
Oltre ai prodotti freschi, in Australia sta crescendo sempre di più il settore degli alimenti preparati e confezionati contribuendo ad alimentare l'ambizione australiana a diventare il principale fornitore agroalimentare dell'area Asia-Pacifico. Di conseguenza il mercato dei macchinari dedicati ai processi di produzione, trasformazione e conservazione alimentare sta attraversando una fase positiva, con previsioni di ulteriore crescita a medio/lungo termine. In tale ambito uno spazio estremamente importante è occupato dai produttori esteri dove le aziende italiane che offrono prodotti innovativi hanno ulteriori possibilità di inserimento.
Per le aziende del settore, il programma dei lavori include incontri bilaterali con operatori specializzati selezionati da ICE Sydney.
Calzature, pelletteria
Nel campo della moda il consumatore australiano sta diventando sempre più sofisticato nelle proprie scelte. Internet e i viaggi all'estero, sempre più frequenti in particolare nella fascia più giovane, hanno introdotto il consumatore medio a una vasta gamma di marchi internazionali. Il successo ottenuto da alcuni nuovi marchi europeei che sono approdati sulla scena locale ha confermato il forte desiderio da parte del consumatore australiano di avere accesso a marchi nuovi.
I marchi italiani sono particolarmente ambiti sia nella fascia sociale più alta che dalla fascia più giovane che ha liquidità economica e ama avere un prodotto made in Italy soprattutto se si tratta di calzature e/o pelletteria.
L'iniziativa include incontri bilaterali con operatori del settore selezionati da ICE Sydney.

MODALITA' DI ADESIONE
La partecipazione alla missione è GRATUITA e richiede la presenza ad entrambe le tappe previste:
1) Sydney, 12-14 marzo 2017

2) Melbourne, 15-16 marzo 2017
Per formalizzare la propria richiesta di adesione le aziende interessate dovranno compilare in lingua inglese la schermata "Iscrizione all'evento" visibile al collegamento: link e registrarsi entro VENERDÌ 2 DICEMBRE p.v.
Al fine di mettere in grado l'Ufficio ICE di Sydney di effettuare il più appropriato matchmaking tra aziende italiane ed australiane, si informa che non saranno prese in considerazione le richieste di adesione incomplete o i cui recapiti indicati non siano precisi e corrispondenti al partecipante diretto.

REQUISITI DELLE AZIENDE PARTECIPANTI
L'iniziativa è rivolta a tutte le aziende italiane produttrici, attive nei settori focus (prodotti alimentari e bevande, macchinari per la produzione, trasformazione e conservazione degli alimenti, calzature e pelletteria).
Considerata la domanda e le peculiarità del mercato australiano, sarà determinante proporre un prodotto di alto livello qualitativo e con una spiccata componente innovativa e/o creativa.
Si richiede inoltre che le aziende partecipanti abbiano già un minimo grado di internazionalizzazione e dispongano di un sito web in inglese.
Qualora il profilo dell'azienda iscritta dovesse presentare elementi di incompatibilità o di criticità, sarà cura degli organizzatori darne tempestiva comunicazione.
PROGRAMMA
Il programma della missione partirà da Sydney e prevede l'arrivo dei partecipanti italiani entro domenica 12 marzo.

Le giornate di lunedì e martedì (13 e 14 marzo) a Sydney e di mercoledì e giovedì (15 e 16 marzo) a Melbourne includono una breve sessione plenaria; seminari settoriali ed eventuali presentazioni di aziende italiane con prodotti di punta o particolarmente innovativi; per le aziende del settore food, mostra autonoma con presentazione dei prodotti ad operatori specializzati selezionati da ICE Sydney; per le aziende dei settori meccanica e pelletteria, incontri B2B.
Saranno inoltre previste visite organizzate presso punti vendita dell'alimentare e della moda e presso stabilimenti produttivi con incontri mirati per ogni comparto rappresentato.
Il trasferimento da Sydney a Melbourne avverrà nel pomeriggio di martedì 14 marzo ed il rientro in Italia, con partenza da Melbourne, a partire dal pomeriggio di giovedì 16 marzo.
La lingua di lavoro sarà l'INGLESE.

Una versione definitiva del programma verrà inviata successivamente, in quanto l'effettiva realizzazione sarà subordinata alla composizione finale della delegazione imprenditoriale nonché alla pre-verifica dei profili aziendali in collaborazione con le controparti locali.
CATALOGO
Al fine di promuovere la partecipazione delle aziende italiane alla missione e consentire agli operatori australiani potenzialmente interessati di visualizzare il loro profilo, verrà realizzato un catalogo/brochure da inviare in formato elettronico.

Per la redazione del catalogo verranno utilizzate esattamente le stesse informazioni riportate nella scheda di adesione compilata da ogni azienda.
Le aziende partecipanti dovranno inoltre inviare, contestualmente all'iscrizione sul sito, il logo (Azienda o Marchio) e immagini (max 2) dei principali prodotti offerti, in formato vettoriale o in alta definizione, all'indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..

VIAGGI E PRENOTAZIONI ALBERGHIERE
Le spese di viaggio e alloggio saranno a carico dei partecipanti. Indicazioni relative alle prenotazioni alberghiere ed aeree, che dovranno essere effettuate dai singoli partecipanti, verranno trasmesse a chiusura adesioni con una successiva comunicazione.
Si segnala fin d'ora la necessità di arrivare a Sydney entro domenica 12 marzo 2017 così da poter garantire la propria presenza fin dall'inizio dei lavori della mattina di lunedì 13 marzo.

ICE AGENZIA - ROMA

Ufficio di Coordinamento Promozione del Made in Italy
Via Liszt, 21 – 00144 Roma

Antonisia Cianci, tel. 06 59929489
Sabrina Mangialavori, tel. 06 59926722
Mariangela Matonte, 06 59929236
Alessandra Piu, tel. 06 59929570
Giacomo Ricciotti, tel.06 59929561
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ICE AGENZIA – UFFICIO DI SYDNEY
ITALIAN TRADE COMMISSION
LEVEL 19, 44 MARKET STREET - MAILBOX: P.O. BOX Q 1924 QVB POST OFFICE 1230 SYDNEY
2000 NEW SOUTH WALES

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Direttore: Antonietta Baccanari

Pubblicato in Affari internazionali

Sabato 12 Novembre alle ore 11,00 presso la Sala Giunta della Camera di Commercio di Pescara si terrà l'incontro istituzionale con il il Presidente della CCIAA di Nis (Serbia) Nebojsa Bogdanovic,  il Vicerpesidente CCIAA e Direttore della Zona Franca Pirot (Serbia) Dragan Kostic,  il Rettore dell’Università Megatrend Belgrado Slobodan Pajovic, il funzionario dell’Università Megatrend Belgrado Gordana Glisic, il Direttore Amministrativo Università Lum Jean Monnet Casamassima (BA) Felice Gnagnarella e il Professore di Economia Politica Università Lum Jean Monnet. 

L'incontro sarà occasione privilegiata per approfondire potenziali collaborazioni tra l’Abruzzo e la Serbia. 

Pubblicato in Affari internazionali

Confindustria Chieti Pescara, in collaborazione con Confindustria Abruzzo e con il Centro Estero Abruzzo, ha accolto Zhang Gang, Delegato Generale del China Council for the Promotion of International Trade r drlla China Chamber of International Commerce.

Dopo le prime spedizioni degli antichi Romani di duemila anni fa e dopo i viaggi di Marco Polo, torna in primo piano La Via della Seta, che, come in passato, ancora una volta persegue fini commerciali, ma su basi nuove che vedono oggi la Cina in una posizione di dominio sui mercati internazionali, soprattutto in termini di esportazioni. Ma la Via della Seta del terzo millennio si sviluppa su una rotta commerciale con l'Europa in cui anche l'Abruzzo potrebbe avere il suo ruolo, grazie alla posizione strategica in Italia e all'appeal esercitato dai suoi prodotti agroalimentari, tessili e farmaceutici.
Per consentire all'Abruzzo di agganciarsi a questo importante asse viario, Confindustria Chieti Pescara, sin da ieri 9 novembre ha avviato i primi incontri tecnici, per stabilire tempi e tappe di questo ampio progetto, dove i prodotti agroalimentari e tessili abruzzesi sono oggetto di grande interesse da parte del mercato cinese.

Enormi le potenzialità del marcato cinese, la cui economia cresce a ritmo sostenuto, che da principale Paese esportatore inizia ad importare prodotti, meglio ancora se Made in Italy.
"Rispetto all'anno precedente nel 2015 – spiega Zhang Gang – la nostra crescita economica è stata del 6,9%, mentre nel primo semestre del 2016 siamo cresciuti del 6,7% rispetto al 2015. Un trend positivo che non riguarda solo il volume delle esportazioni, ma anche delle importazioni, il cui valore si attesta intorno ai 1.680 miliardi di dollari, perché il mercato cinese chiede sempre di più prodotti di qualità, vista una maggiore propensione alla spesa, e i nuovi ricchi voglio i beni di lusso, meglio se Made in Italy".

Crescono i bisogni del mercato cinese, e crescono anche gli investimenti delle aziende cinesi in Italia, segnale che la Cina nutre grandi interessi nei confronti dell'Italia, che può agganciare la ripresa sfruttando le potenzialità del mercato cinese, ma anche gli ingenti investimenti del colosso asiatico. "Gli investimenti cinesi in Italia – continua il Delegato Generale della Camera di Commercio Cinese – superano gli 8 miliardi di dollari, l'acquisto dell'Inter ne è un esempio, e sono circa 50 le aziende cinesi sul territorio che danno lavoro a 10 mila dipendenti, di cui l'80% è italiano. Vogliamo rinsaldare il corridoio commerciale dell'antica Via della Seta e fare in modo che oltre ai porti di Genova e Napoli, ci sino anche snodi sull'Adriatico, come il vostro porto di Ortona, per collegarci sempre di più con l'Europa".

Una ghiotta opportunità per le imprese abruzzesi riuscire a creare solidi rapporti commerciali con la Cina, dove dal primo maggio del 2017 saranno ridotti i dazi doganali per l'importazione dei prodotti, che scenderanno: dal 5 al 2% per i cosmetici; dal 10 al 5% per l'abbigliamento; dal 24 al 12 % per le calzature. "C'e poi da considerare – ricorda il presidente di Confindustria Chieti Pescara, Gennaro Zecca – che il Governo cinese ha dato la possibilità di concepire il secondo figlio, che significa che ci saranno 20 milioni di bambini ogni anno, con enormi possibilità di crescita per tutto il mercato del baby care, che in Abruzzo sappiamo essere molto sviluppato".

Al tavolo tecnico di cooperazione commerciale hanno inoltre partecipato nel pomeriggio del 9 novembre nella sede Confindustria Chieti Pescara: Alessandro Di Loreto, presidente della Fondazione Aria e referente dell'associazione Physeon; Maria Moreni, Presidente Associazione Physeon e Founder High Quality China & High Quality Italy Project; il Vice Presidente Confindustria Chieti Pescara con delega all'Internazionalizzazione, Ottorino La Rocca; il Presidente di Confindustria Abruzzo, Agostino Ballone; il Consigliere incaricato all'Internazionalizzazione di Confindustria Abruzzo, Rodolfo D'Angelantonio, il Presidente della Camera di Commercio di Pescara e del Centro Estero Abruzzo, Daniele Becci, il Sindaco di Pescara Marco Alessandrini, il Sindaco di Chieti, Umberto di Primio e i Presidenti di alcuni Poli abruzzesi.

La mattina di giovedì 9 novembre la delegazione ha visitato la sede di Atessa della Valagro ed il Porto di Ortona, dopo un incontro istituzionale presso la Capitaneria di Porto.

Per sviluppare la collaborazione imprenditoriale, promuovere l'import-export e incoraggiare gli investimenti in Cina e sostenere i rapporti commerciali con la Cina, la Delegazione imprenditoriale il 10 novembre ha visitato l'Aeroporto d'Abruzzo, dove è stata accolta dal Presidente Nicola Mattoscio e dal Direttore della SAGA, Luca Ciarlini. E' seguito l'incontro presso l'Interporto dove è stato possibile assistere all'arrivo del treno da Livorno. La delegazione ha concluso la sua visita nelle storiche Cantine "Nestore Bosco".

Ottorino La Rocca, Vice Presidente di Confindustria Chieti Pescara, ha sottolineato quanto l'evento abbia segnato un altro importante momento di impegno sinergico del mondo associativo nel supporto delle aziende abruzzesi nelle attività di promozione e di internazionalizzazione.

Pubblicato in Affari internazionali

InnovAzioni 2016 si è conluso con un notevole successo di pubblico attorno a testimonianze d'eccezione del panorama imprenditoriale italiano.

A questi link, i video completi della prima e della seconda giornata di lavori:

https://www.youtube.com/watch?v=qDKtYPI-2e4 - InnovAzioni 2016 parte 1

https://www.youtube.com/watch?v=d9UcGYNmlL8 - InnovAzioni 2016 parte 2

Pubblicato in Sviluppo d'impresa

Mercoledì 16 Novembre 2016, alle ore 16, ad Ortona, presso il Teatro Tosti, si terrà un incontro con il Ministro Marianna Madia che illustrerà la riforma della Pubblica Amministrazione.
L'obiettivo auspicato è di entrare nel merito della riforma in un confronto tra i diversi portatori di interesse: amministratori pubblici, segretari comunali, dirigenti pubblici, professionisti, imprese e Corte dei Conti:

Saluti istituzionali del Sindaco di Ortona Dott. Enzo D'Ottavio introduce Dott. Camillo D'Alessandro Consigliere regionale delegato ai trasporti

interventi:


Dott.ssa Erika Guerrieri Sostituto Procuratore Generale presso la Procura della Corte dei Conti per l'Abruzzo
Dott. Luciano D'Alfonso Presidente Giunta regionale d'Abruzzo

Conclude
Marianna Madia Ministro per la Semplificazione della Pubblica Amministrazione

Pubblicato in Organizzazione

A tutte le aziende aderenti alla Sezione Trasporti e Logistica di Confindustria Chieti Pescara

Alleghiamo convocazione alla riunione del Consiglio di Sezione  prevista per Lunedì  14 Novembre  2016, ore 11.30, presso la sede di Confindustria a Pescara (Via Raiale 110/bis).
N.B. Alla riunione parteciperà il Presidente della SAGA, Nicola Mattoscio.
Su indicazioni del Presidente Ranalli, la riunione è estesa a tutte le aziende della Sezione
Cordialmente.
La Segreteria di Sezione
Gianluca Ravasini

Pubblicato in Trasporti e logistica

Pubblichiamo la documentazione del Centro Studi Confindustria, presentata il 3 novembre:

"Scenari industriali 2016: I nuovi volti della globalizzazione. Alla radice delle diverse performance delle imprese"

Pubblicato in Sviluppo d'impresa

Confindustria Chieti Pescara è stata protagonista della trasmissione Rete8 Economy condotta dal dr. Lorenzo Labarile, andata in onda lunedì 16 novembre 2016 sul tema "Strategie per la ripresa economica dell'Abruzzo".

Tra i principali temi trattati: Conoscenza e Innovazione, Globalizzazione dei mercati, Reti di impresa, Economia.
Hanno portato la loro testimonianza:
Alessandro Addari, Vice Presidente Confindustria Chieti Pescara
Andrea D'Alò, Componente Comitato Giovani Imprenditori Confindustria Abruzzo
Pino Mauro, Economista
Carmine Salce, Vice Presidente CCIAA Pescara

L'intera trasmissione si può rivedere al seguente link:
https://www.youtube.com/watch?v=ZLGsVuLoGQM

Pubblicato in Sviluppo d'impresa
Lunedì, 07 Novembre 2016 16:22

Cavalieri del Lavoro 2017 - Circolare del MISE

Si informa che il MISE ha diramato la circolare per il conferimento della onorificenza di Cavaliere del Lavoro per l'anno 2017.

La circolare conferma in linea di massima le procedure e le tempistiche degli anni precedenti. Di seguito sintetizziamo i passaggi più rilevanti:

SCADENZE 
15 gennaio: le proposte di candidatura vanno inoltrate al Ministero da parte dei Prefetti. Anche quest'anno i Prefetti sono stati invitati a trasmettere al Ministero le candidature mano a mano che vengono depositate, senza attendere la prevista scadenza, in modo da poter accelerare i tempi di istruttoria.
31 marzo: la documentazione istruttoria deve pervenire al Ministero, sempre da parte dei Prefetti, corredata di un loro motivato parere, formulato nelle seguenti declinazioni di giudizio: contrario, privo di elementi ostativi, favorevole, ampiamente favorevole.

REQUISITI DEI CANDIDATI
Gli elementi fondamentali e necessari per il "buon fine" della candidatura sono:

  • specchiata condotta civile e morale
  • attività continuata per venti anni, con autonoma responsabilità nel medesimo settore
  • adempimento agli obblighi tributari e a quelli previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori
  • assenza di attività economiche e commerciali lesive dell'economia nazionale

In aggiunta a detti requisiti, saranno considerati elementi qualificanti di selezione, i risultati raggiunti dalla azienda o dalle aziende che fanno capo al candidato e il contributo a questi ascrivibile che lo renda singolarmente benemerito per aver compiuto, secondo la previsione normativa, azioni in grado di incidere significativamente sull'economia generale del Paese, anche attraverso l'innovazione, la ricerca, l'internazionalizzazione e la promozione di nuove attività di impresa.

Ulteriori elementi da evidenziare - e che concorrono a formare motivo di particolare benemerenza - sono le azioni intraprese per elevare la condizione economica e sociale dei lavoratori al fine di eliminare i divari esistenti, per favorire lo sviluppo della cooperazione e, ove verificato, l'aver operato in aree e campi di attività economicamente depressi.

RIPROPONIBILTA' DELLA CANDIDATURE 
Le proposte relative a candidati che non abbiano conseguito l'idoneità in almeno una delle sessioni 2014, 2015 e 2016 non verranno prese in considerazione

PRIVACY
I Prefetti sono tenuti ad informare gli interessati, anche per le vie brevi, dell'avvio della proposta e del conseguente trattamento dei dati.
E', perciò, indispensabile che anche le Associazioni acquisiscano il preventivo consenso degli interessati per la comunicazione del curriculum sia al Prefetto, sia ai diversi soggetti coinvolti (Ministero, Consiglio dell'Ordine, Confindustria).

In allegato trasmettiamo un curriculum tipo da utilizzare per l'invio della candidatura alla Prefettura di residenza del candidato - che può anche essere diversa da quella dell'azienda ma è quella alla quale deve essere inviata la candidatura entro il 15 gennaio 2017 - nonchè la circolare completa del MISE.

Pubblicato in Organizzazione

Si informano i Soci interessati di Confindustria Assafrica & Mediterraneo che dal 15 al 17 Febbraio 2017 si terrà ad Addis Abeba la "African Fine Coffee Conference and Exhibition", la più grande piattaforma africana per il commercio del caffè che, nel corso dei tre giorni dell'evento, riunirà oltre
2.000 torrefattori locali e internazionali, commercianti, produttori e professionisti del settore.

Tema centrale dell'evento è quello di modernizzare ed implementare l'industria africana del caffè per quanto riguarda produttività ed investimenti.
Alla Conferenza sono previsti incontri B2B in una sala dedicata, che si svolgeranno parallelamente alle attività in corso. I posti per partecipare agli incontri bilaterali sono limitati: per garantire la partecipazione è richiesta l'iscrizione.

Sono altresì previsti relatori di fama internazionale, visite ai campi di coltivazione di caffè e attività ricreative.

All'evento si potrà partecipare sia come espositore sia come visitatore.

Per ulteriori informazioni sul programma, l'iscrizione ai B2B e le modalità di partecipazione all'evento consultare il link: https://afca.coffee/conference/

Pubblicato in Affari internazionali
Pagina 552 di 618

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu    Icon InstagramBlu    Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

logotipo

CONFINDUSTRIA ABRUZZO MEDIO ADRIATICO DELLE PROVINCE DI CHIETI PESCARA E TERAMO

SEDE LEGALE E PRINCIPALE
65128 Pescara (PE)
Via Raiale, 110/bis
Tel: 085 432551
email: info@confindustriaabruzzoma.it
PEC: confindustriaabruzzoma@pec.it

SEDE OPERATIVA
64100 Frazione Sant'Atto - Teramo
Zona Industriale Servizi, Via Isidoro e Lepido Facii, snc
Tel: 0861 232417

Codice Fiscale: 80000150690


 

Disclaimer
Privacy
Uso dei cookies

Website Security Test

 

Entra nel tuo account